sabato 28 gennaio 2012

UOMINI FRAGILI








Gli uomini: padri, mariti, fratelli, amici o semplicemente quelli che incontri per strada. Non immagineresti mai la storia che si portano dentro.

Li vedi forti, virili, capaci. 

Qualche volta tracotanti di presunzione o ti sembrano infantili, eterni Peter Pan e non pensi mai alla tenerezza che hanno dentro e che sono incapaci di dimostrare.


Alle volte lo fanno: ti raggiungono con un fiore, uno sguardo pieno di orgoglio perchè tu sei la loro donna, madre, sorella, figlia, amica... o più semplicemente sei lì a dimostrare come donna che possiedi il segreto ed il potere sulla genesi.


Uomini che vorrebbero stendere il loro cuore a lievitare per portarti un dolce profumato, ma a loro da sempre è stato insegnato che la lacrima è una debolezza tutta femminile e piangono nascosti e tornano da te dopo che hanno pianto con un sorriso spavaldo.

Ma noi donne conosciamo i loro segreti e li ameremo sempre non per le loro gesta eroiche ma per le loro debolezze. 


Micol

sabato 21 gennaio 2012

IL RICORDO







I ricordi a volte mi imprigionano.
Vorrei corressero via veloci per rimanere impigliati
nei rami degli alberi ma spesso ciò non accade:
mi girano attorno e mi osservano fino a costringermi
a prestar loro attenzione.
E faccio sempre più fatica a comprendere di 
trovarmi in una prigione dorata.


"Il ricordo è un consolatore molesto" (S. Kierkegaard)


martedì 3 gennaio 2012

TROPPO TARDI

Troppo tardi ho capito quanto fosse vero quel TI AMO!
La prima volta mi procurò spavento, sembrò violenta
la sua bellezza e quel trasporto successivo.
Non può essere confuso con niente altro, quando è sincero
forte e tenero. Quando mette in luce tutte le contraddizioni
esistenti. Quando quel Ti Amo produce benessere quanto
un sottile malessere, perchè è passione è vita.
Tutto scorre più veloce in quel mentre, produce vertigine
spasmo, contrazione... voglia di annullarsi in quel magico
ed eterno istante.

Micol